giovedì 5 luglio 2007

La tanto attesa Fiat 500 (polacca!) l’auto per tutti

presentazione fiat 500Si avete capito bene! L’auto per tutti!! Questo è il messaggio principale che è stato evidenziato nella meravigliosa presentazione della Fiat 500 sul fiume Po a Torino. Una presentazione a dir poco spettacolare, giochi pirotecnici, coreografie studiate al minimo dettaglio e un pizzico d’ironia con una simpatica scenetta ripresa dalla famosa barzelletta: Come fanno a entrare 4 elefanti in una 500? (2 davanti e 2 dietro).

Realizzata dal Centro Stile Fiat e prodotta nello stabilimento di Tichy (Polonia), la nuova 500 è una "3 porte" dalle dimensioni contenute: è lunga 355 centimetri, larga 165, alta 149 cm e con un passo di 230 centimetri. La vettura assicura il massimo piacere di guida grazie soprattutto ai suoi tre propulsori: il turbodiesel 1.3 16v Multijet da 75 CV e i due benzina 1.2 8v da 69 CV e 1.4 16v da 100 CV, tutti abbinati a cambi meccanici, a cinque o sei marce, in un secondo momento debutterà una trasmissione sequenziale robotizzata Dualogic a 5 marce.

La nuova Fiat 500 è ispirata al design originale di Dante Giacosa che, a cinquant'anni di distanza, si rivela ancora attuale e pronto a conquistare fiumi d'estimatori, ed è la risposta più evoluta per chi "vive" l'automobile in completa libertà, ne apprezza l'impiego cittadino di tutti i giorni e, al tempo stesso, desidera guidare una vettura divertente e funzionale, ecologica ed accessibile, simpatica e piena di fascino.

Il progetto della Nuova 500 è nato proprio in quel di Torino, e più precisamente ispirandosi al progetto che ha visto come protagonisti gli studenti del corso in Trasportation Design dello IED (Istituto Europeo di Design), che cimentandosi nella realizzazione dei più disparati prototipi su carta della citycar per antonomasia, hanno contribuito notevolmente all'identificazione delle linee guida da seguire.

Il 5 luglio la nuova vettura è stata presentata alla stampa specializzata in una conferenza cui hanno partecipano Luca de Meo, responsabile del brand Fiat. e l'amministratore delegato Sergio Marchionne.

Esternamente, proprio come per la storica degli anni 50, si possono apprezzare i fari con cornice cromata e gli scenografici i paraurti a filo, che proseguono con una nervatura lungo tutta la più pronunciata fiancata sulla fiancata. Sul posteriore troviamo un portellone perfettamente mascherato, mentre anche maniglie e portatarga sono ispirati al vecchio modello. Di spicco anche gli interni, con sedili bicolore bianco e rosso, poggiatesta tondi ed una plancia anch'essa in stile vintage: volante bianco, grande tachimetro tondo e strumentazione raccolta in un unico elemento.

Gli allestimenti della nuova Fiat 500 sono tre: Pop, Sport e Lounge.La versione Pop è quella entry level, la cui dotazione comprende 7 airbag, ABS con EBD, fari ad accensione automatica, volante regolabile in altezza e servosterzo elettrico Dualdrive. Lounge, oltre a quanto previsto per la Pop, si distingue per il kit Cromo che include inserti cromati un po' ovunque e le ruote di lega 185/55 R15". Gli specchi retrovisori esterni elettrici sono verniciati nella stessa tinta della carrozzeria ed il tetto di vetro è di tipo fisso con tendina parasole. Il volante è rivestito di pelle con comandi per il sistema Blue&Me, mentre il climatizzatore è manuale. Ci sono poi, radio CD Mp3, sedile anteriore regolabile in altezza e sedile posteriore sdoppiato 50/50 con poggiatesta. Sport è un allestimento di pari livello al Lounge, che enfatizza il carattere dinamico della 500, con l'adozione di sedili sportivi, spoiler posteriore, terminale di scarico cromato e ruote di lega sportive da 185/55 R15".

Il listino prezzi parte da una base di 10.500 Euro, per arrivare ad oltre 14.500 euro per la versione full optional. L'effetto attesa gioca il suo ruolo nella conquista del mercato, ma il prezzo, paragonato a tante altre citycar, lascia un po' d’amaro in bocca, considerando soprattutto che dovrebbe ricoprire il ruolo di "auto del popolo" italiana, come nei lontani anni '50, quella che tutti possono permettersi e che non può patire la concorrenza delle straniere.

La nuova Fiat 500 rappresenta la rinascita dell'auto icona del boom economico italiano.
Ma certo di auto del popolo italiana questa vettura, molto gradevole e, ripetiamo, dal design molto azzeccato, ha ben poco. (ma che in Polonia ci lavorano gli italiani?) E’ un’auto polacca con design e tecnologia italiana. Prodotta a costi bassi (e per questo non giustifichiamo soprattutto la scelta commerciale di immetterla sul mercato a questi costi), ma d’altronde all’ad Marchionne cosa frega degli italiani! Magari la Fiat ha preso dallo Stato fondi per realizzare questa, ripetiamo, meraviglisa creatura. La storia si ripete e noi di cosa ci lamentiamo?

Siamo sicuri che la vettura avrà un grande successo e noi, come sempre, avremo torto. E per consolarci una "chicca": il video della Fiat 500 Abarth al Nurburgring.

1 commento:

yahadame ha detto...

keep posting like this it’s really very good idea, you are awesome!

cheap cialis